Airbnb si rifà il look e arruola lo storico designer di Apple

airbnb
(Immagine: pixabay)

L’amministratore delegato di Airbnb, Brian Chesky, ha annunciato che d’ora in poi sarà lo storico designer di Apple, Jony Ive, ad occuparsi del sito e dell’app di Airbnb, coordinando anche il team di designer interno alla piattaforma. Nell’anno forse più difficile dalla sua fondazione nel 2007, il portale degli affitti brevi punta così a un rinnovamento che passa anche dal design, rafforzando ulteriormente la sua immagine in vista del debutto sui mercati.

Il britannico Ive, che è stato la mente – oltre che la matita – dietro alle forme che hanno fatto il successo dei principali dispositivi di casa Apple negli ultimi vent’anni, ha lasciato la compagnia di Cupertino nel 2019 per mettersi in proprio fondando l’azienda LoveFrom. Da allora ha continuato a collaborare con la Mela, e da oggi la sua creazione inaugura anche questa nuova “collaborazione speciale”, come la definisce lo stesso Chesky, con Airbnb.

A quanto si apprende, la nuova partnership darà vita soprattutto a un restyling dell’applicazione e della piattaforma per le prenotazioni, probabilmente aggiungendo nuove funzionalità per incrementare l’esperienza degli utenti, ma l’impiego di Ive riguarderà anche la definizione di nuovi servizi e prodotti che Airbnb vuole sviluppare in vista dei prossimi importanti passi.

Verso la Borsa

L’avvio di una collaborazione pluriennale con un nome così altisonante arriva nel pieno della corsa alla quotazione in Borsa che Airbnb ha più volte posticipato in passato e che sembra ora sempre più vicina. Ad agosto la società ha depositato i documenti per la sua offerta pubblica iniziale che dovrebbe avvenire entro la fine di dicembre.

Poco più di due settimane fa, inoltre, la piattaforma anche svelato nuove stime in vista del debutto a Wall Street, sottolineando come i positivi segnali di ripresa nelle prenotazioni di alloggi durante gli scorsi mesi abbiano dato nuova linfa ai conti. In base a quanto riportato, infatti, dopo previsioni negative che avevano visto la valutazione di mercato di Airbnb scendere al di sotto dei 18 miliardi di dollari, nelle ultime stime quel valore sembra attestarsi più verosimilmente in un una forbice che va dai 21 ai 30 miliardi di dollari.

The post Airbnb si rifà il look e arruola lo storico designer di Apple appeared first on Wired.